martedì 17 febbraio 2015

Recensione | L'ombra del vento

Buon pomeriggio lettori! :3
Come vanno le vostre letture? Io ho finito due libri: L'ombra del vento e Four! *-* Tutti e due sono stati meravigliosi ma soprattutto il primo di cui vi lascio qui la recensione! :3

Titolo: L'ombra del vento
Titolo originale: La sombra del viento
Autore: Carlos Ruiz Zafón
Editore: Oscar Monadori
Pagine: 439
Prezzo: 13,00 €
Data di pubblicazione: 2004
Goodreads: QUI


A Barcellona una mattina d'estate del 1945 il proprietario di un negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel,al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo segreto dove vengono sottratti all'oblio migliaia di volumi di cui il tempo ha cancellato il ricordo. E qui Daniel entra in possesso di un libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un mondo di misteri e intrighi legato alla figura di Julián Carax, l'autore di quel volume. Daniel ne rimane folgorato, mentre dal passato iniziano a emergere storie di passioni illecite, di amori impossibili, di amicizie e lealtà assolute, di follia omicida e di un macabro segreto custodito in una villa abbandonata. Una storia in cui Daniel ritrova a poco a poco inquietanti parallelismi con la propria vita...


Si ama davvero una sola volta nella vita, Julián, anche se non ce ne rendiamo conto.
Grazie alla Challenge Amazing Authors ho cominciato questo libro e si è andato a posizionare tra miei preferiti di sempre! Di solito non mi ispirano molto i gialli o i thriller ma questo libro è stato qualcosa di straordinario e non posso che ringraziare infinitamente Zafón per averlo scritto! Tutti i misteri, gli intrighi e le oscurità di questo romanzo mi hanno fatto entrare in ben due storie straordinarie: due storie perché possiamo vedere quella di Daniel, il protagonista, un ragazzo che si trova in possesso di un libro che gli cambierà per sempre la sua vita, e di Julián, lo scrittore di questo libro il cui passato è assai turbolento e doloroso. Questa storia ha davvero tanti misteri e solo alla fine vengono svelati tutti: quando mi sembrava di aver capito qualcosa ecco che entra in gioco qualcosa o qualcuno che mi sbaraglia completamente. 
Ogni libro, ogni volume che vedi possiede un’anima, l’anima di chi lo ha scritto e l’anima di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie ad esso
Il protagonista della storia è Daniel, un ragazzo che ha perso la madre da piccolo e che ora vive con il padre, aiutandolo a gestire la libreria; quando Daniel ha quasi 11 anni il padre lo porta nel Cimitero dei Libri Dimenticati per fargli prendere un libro e, sarà il destino o un caso, la sua attenzione viene catturata da un romanzo conosciuto da nessuno, L'ombra del vento. Daniel si innamora di questo libro e in una sola notte lo divora e, avendolo amato, vuole altri libri di quest'autore ma, chissà perché, quasi nessuno conosce Julián Carax (l'autore) e le poche informazioni su di lui sono davvero misere e insignificanti. Ma una notte, mentre Daniel è fuori per una passeggiata, viene avvicinato da uno strano individuo, la cui faccia è totalmente bruciata, facendolo assomigliare ad un mostro, che gli dice di consegnargli il libro immediatamente. Daniel rifiuta e, dopo questo accaduto, si interessa sempre di più a Carax entrando di più nella vita di questo misterioso scrittore, venendo a conoscenza di segreti e persone pericolose che lo metteranno in situazioni rischiose.
 "I libri sono specchi: riflettono ciò che abbiamo dentro" rispose Julián.
Il personaggio che mi ha colpito di più è stato Julián perché ha una storia che mi ha affascinata fin dal principio e il suo carattere mi ha colpito davvero molto e, nonostante fosse una persona molto strana e un po' divorata dalle tenebre del suo passato, mi è entrano nel cuore e penso che mai troverò qualcuno simile a lui. La sua vita mi ha completamente stravolta e mi ha colpita il fatto di come potesse essere così complicata e difficile. L'ombra del vento è un mix di misteri, amore, dolore (tanto dolore) e azione, un libro che ti prende dalla prima pagina. L'ho divorato e vorrei tanto cancellare la mia memoria per poterlo rileggere e provare le stesse sensazioni che ho provato la prima volta. La lettura è molto veloce e lo stile di Zafón mi è piaciuto moltissimo, non facendomi annoiare mai. Zafón è riuscito a creare una storia che ti divora e che non ti lascia fiato per riprenderti dal turbine di emozioni con cui ti travolge. Consiglio questo libro a chiunque: lettore, non lettore, lettore accanito, lettore non molto appassionato, amante del fantasy, del giallo, di qualunque genere. Descrivere questo libro con una sola parola? Capolavoro.
Un racconto, mi aveva detto un giorno Julián, è la lettera che un autore scrive a se stesso per mettere a nudo la propria anima.






16 commenti:

  1. L'ho letto qualche anno fa! Ricordo che mi era piaciuto molto, soprattutto per le atmosfere ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si l'ambientazione è stata una delle mie preferite! *-*

      Elimina
  2. L'ombra del vento è proprio è un bel libro! Da quando l'ho letto non faccio che consigliarlo a tutti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah e fai bene! Anch'io ormai lo faccio appena mi chiedono un libro XD

      Elimina
  3. Libro fantastico, sono pienamente d'accordo con la tua recensione!!! Anche per me è stato uno di quei romanzi per i quali vorrei farmi un ripristino della memoria per potermeli gustare mille volte come se fosse la prima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah guarda magari potessi farlo!! In questo momento avrei tanto bisogno di un po' magia.. :c

      Elimina
  4. Sono felice che ti sia piaciuto! E' una lettura fantastica ed unica nel suo genere! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome! Spero che anche gli altri suoi libri ne siano all'altezza!

      Elimina
  5. Ciao Arya, questo libro già mi ispirava tantissimo,ora con la tua recensione devo procurarmelo assolutamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sii sono contenta che lo prenderai! Poi fammi sapere se ti è piaciuto! ;D

      Elimina
  6. ''Si ama davvero una sola volta nella vita, Julián, anche se non ce ne rendiamo conto.'' me la ricordo! Me LA RICORDO questa meravigliosa frase *--* E' vero è un piccolo grande capolavoro! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aw quella frase è meravigliosa! Ma ce ne erano così tante che avrei potuto creare un post solo per quelle! *__*

      Elimina
  7. Che recensione sentita! Mi sono piaciute molto le citazioni che hai scelto :D Questo è un romanzo che devo leggere per forza, spero di riuscirci entro l'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo Rosa! Non te ne pentirai proprio!! *_*

      Elimina
  8. Wow Arya, mi hai riportato alle meravigliose sensazioni di quando lessi anche io questo romanzo di Zafòn! L'ho amato tantissimo, e penso che lo rileggerò, prima o poi!
    Io per la Amazing Authors ho letto Il gioco dell'angelo e mi ha catturata esattamente come gli altri suoi romanzi che ho letto: mistero, desiderio, ostinazione e amore tutti condensati in una storia sublime!!
    E anche qui ritroviamo i Sempere e i cimitero dei libri dimenticati, e la cosa non può che fare piacere!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda è solo dopo che ho letto il libro che ho scoperto che in realtà è una serie! Penso proprio che lo prenderò Il gioco dell'angelo perché voglio di nuovi riimmergermi nelle letture di Zafon! *-*

      Elimina

Lasciami un tuo pensierino :3